Home » I pianoforti

I pianoforti

 - Pianoforti Di Marco


 
La ditta Pianoforti Di Marco riceve regolarmente pianoforti YAMAHA e KAWAI dal Giappone sia nuovi che usati e, come unico importatore autorizzato per l'Italia, pianoforti BRODMANN dall'Austria.

Ciò è ulteriore garanzia di qualità e originalità.

Questa è la nostra forza e la vostra convenienza: rivolgendovi a noi vi rivolgete all'origine, perchè non siamo rivenditori ma importatori diretti.

 

 - Pianoforti Di Marco


Da noi potrete perciò trovare la più vasta scelta di pianoforti di ogni modello.

La Ditta, infatti, non trascura di trattare anche tutte le altre marche leader nel settore.

I nostri prezzi rimangono in ogni caso competitivi, naturalmente.

Voi scegliete il budget, noi vi aiutiamo a trovare il meglio.

 - Pianoforti Di Marco



" Con la presente si certifica che il sopraindicato distributore vende pianoforti usati costruiti in Giappone, e che essi sono importati direttamente dal Giappone stesso.

Ogni pianoforte è certificato dalla Japan Used Piano Association (JUPA), con un sigillo che ha l’autorità di attestare che si tratta di un originale Yamaha, Kawai, o di altra marca giapponese".

Japan Used Piano Association

 - Pianoforti Di Marco

  

  

LA STORIA DEI PIANOFORTI JOSEPH BRODMANN

  

Il 1828 fu un anno importante per la storia della fabbricazione dei pianoforti in Europa centrale. Ignaz Bösendorfer, il più famoso costruttore Austriaco, prese il controllo del laboratorio di Joseph Brodmann che era ritenuto essere la fabbrica più innovativa e moderna in Europa e quindi nel mondo.
Joseph Brodmann nacque nel 1763 a Deuna in Eichsfeld, Prussia (oggi Sachsen-Anhalt / Germania). Giunto a Vienna quando era ancora giovane, cominciò come apprendista del noto costruttore Frederick Hoffmann.
In quel tempo Vienna era già diventata un centro del mondo musicale influenzato dalla musica di Mozart, Beethoven e Schubert. Joseph Brodmann fu uno dei primi e noti disegnatori di pianoforti e artigiano del suo tempo. Nel 1800, nel gergo dei musicisti egli era considerato come “Joseph Brodmann – costruttore di strumenti, eccellente nei pianoforti orizzontali di finiture massicce” . Nel 1805 il suo nome fu registrato presso il dipartimento della Corte di Stato come costruttore di organi e pianoforti.
Il suo contributo alle nuove invenzioni in campo di disegno e progettazione di pianoforti spianò la strada anche al suo più talentuoso apprendista, Ignaz Bösendorfer, considerato da molti come uno dei più abili costruttori al mondo. Joseph Brodmann fu conosciuto soprattutto per il suo lavoro nel campo dello sviluppo delle tavole armoniche. Egli fu stimato per aver migliorato la compattezza della tavola armonica, indispensabile per tendere maggiormente le corde senza preoccuparsi di eventuali rotture.
Musicisti di fama mondiale, compositori e direttori d’orchestra come Ludwig V. Beethoven avevano un pianoforte Brodmann. Addirittura, come documentato nella canzone “Gherhard” del 1870, Beethoven suonava con Julie, moglie del suo amico d’infanzia Stephan von Breuning, appoggiata sul suo Brodmann.
Inoltre, Carl Maria Friedrick Ernest von Weber comprò e autografò i pianoforti Brodmann. In una lettera a suo fratello Weber, elogiò euforicamente IL SUO NUOVO PIANOFORTE Brodmann indicando che era il miglior pianoforte che aveva mai suonato.
Weber compose un numero di opere musicali molto note con il suo strumento, tra le quali citiamo Euryanthe e Oberon, due sinfonie e due concerti da pianoforte. Le innovazioni di Brodmann riguardanti il disegno dei pianoforti resero il suo strumento molto ricercato non solo dai musicisti ma anche dell’ alta società Viennese del tempo. Esempi dei pianoforti Brodmann sono tuttora presenti nelle collezioni d’Arti di Vienna e nei musei di Berlino. Uno di questi pianoforti costruito nel 1815 è stato completamente lavorato a mano con finiture di bronzo. L’ indirizzo originale di Joseph Brodmann era al n. 43 Glacis Josef Stadt (ottavo distretto), poi si trasferì al n. 226 di Johannes Street oggi conosciuto come Lenau Street, 10, dove era anche situato il suo laboratorio. Ignaz Bösendorfer studiò nel laboratorio di Joseph Brodmann dall’ età di 19 anni dove finì il suo apprendistato. Un gran maestro trovò un pupillo ingegnoso che apprese tutto quello che Joseph Brodmann gli insegnò, egli cominciò a produrre nel 1828 quando rilevò i laboratori di Joseph Brodmann e i famosissimi pianoforti Bösendorfer. Ci sono ancora esempi recenti dei pianoforti Bösendorfer i quali citano sulla loro targa “ Ignaz Bösendorfer pupillo di Joseph Brodmann “ e “ Ignaz Bösendorfer lo costruì nei laboratori di Joseph Brodmann “. Sarebbe corretto affermare che perfino oggi in ogni pianoforte Bösendorfer rimane una piccola parte dei disegni ed insegnamenti di Joseph Brodmann.

 

Campagne per la difesa degli animali

Campagne per la difesa degli animali - Pianoforti Di Marco

Campagne per la difesa degli animali - Pianoforti Di Marco